Santa Giustina: La 3^ Festa dell’Aria (che non c’è)

Santa Giustina: La 3^ Festa dell’Aria (che non c’è)

smog_camion_800_800Tutti sanno che sulla terra esiste un luogo misterioso in cui da anni spariscono natanti e aerei senza che nessuno sappia spiegare perché. Il suo nome è Triangolo delle Bermuda e sulla sua fama sono stati prodotti diversi film e kg di letteratura.
Non tutti sanno però che esiste un’altro luogo, altrettanto misterioso, dove i diritti dei cittadini non solo spariscono, ma se chiedi agli amministratori locali, non ricordano nemmeno che ci siano mai stati. Il nome del luogo è Santa Giustina e, nonostante il mistero sia altrettanto inesplicabile, di letteratura se ne produce poca e di film non ne parliamo proprio.
A ricordare al mondo della sua esistenza ci pensano, per quanto possono, gli autoctoni che questo pomeriggio alle 16.30 organizzano la “3^ festa dell’aria”. A dirla tutta è una festa in memoria dell’aria, ma loro ci tengono a sottolineare che ne hanno diritto come gli altri.
Ma qual’è la materia del contendere? Per quelli che ancora non lo sanno Santa Giustina, dopo essere stata per anni sede di una discarica, è la fortunata ospite di un Biodigestore, che a Parma non hanno voluto, e di un depuratore. Per avere il quadro della situazione dovete sapere che il depuratore è attualmente jolly del Piano di Salvaguardia della Balneazione Ottimizzato (qualsiasi cosa esso sia) e che, dopo aver chiuso tutti gli altri depuratori, in questi giorni viene ristrutturato ed ampliato. Altro particolare del quadro, sempre per avere una migliore comprensione, è che il Biodigestore per avere un senso deve essere rifornito di continuo e non solo con gli scarti dei campi come è stato prospettato fin’ora agli abitanti della zona.
Capite cosa implica tutto ciò? Lo chiarisco ancora meglio: 150 (centocinquanta) camion al giorno che passano in una via di meno 4 metri…. si perché gli abili amministratori che si sono alternati in 40 alla guida di Rimini e Provincia non sono stati capaci di garantire la costruzione di una strada sufficiente ai piani che avevano in mente.
Oggi dunque da Carla e Nevio, in via Carpinello n°8, alle ore 16.00 si terrà una festicciola tra cittadini. Pare che ci saranno anche delle angurie, della ciambella, del vino e che qualcuno canterà. Poi se casualmente la festicciola dovesse rallentare il traffico…. Lo scopo? Questi cittadini chiedono una via che non faccia passare il traffico di un’autostrada davanti le loro finestre, da mattina presto a notte fonda.
Non si può costruire una strada? Santanrcangelo l’ha già fatto, ma si è dovuta fermare dove inizia la competenza (o l’incompetenza?) di Rimini. Ci sarebbe anche una strada che usano gli operai dell’autostrada o Paesani (il costruttore) per andare al Frantoio, ma dicono che non si può usare perché provvisoria… si, da 40 anni.
Per quanto riguarda noi di Citizen siamo stati invitati dalla Signora Carla, nella sua veste si organizzatore, a partecipare alla festa. Dunque preparatevi ad una delle nostre dirette su Facebook (www.facebook.com/CitizenRimini) e su Twitter @CitizenRimini . Ci sacrifichiamo alla ciambella per il bene dell’informazione 😉
Davide Cardone
[@DadoCArdone]

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.