Open Space [dove passa il TRC.]

20130808_101856Fa strano vederlo così. Quello spazio dove una volta c’era un magazzino ora è vuoto ed è stato come se ogni mia fotografia lo avesse consumato fino a ridurlo in macerie. C’era da aspettarselo, in fondo, se lo studio dell‘Ing. Luca Gallini si dovesse rivelare esatto, Agenzia Mobilità è passata sopra ben altre cose che un misero garage, ma saperlo non fa la differenza che ti aspetti una volta che vedi fin dove si può arrivare.
La mattinata era ricominciata dalla semi sconfitta di ieri per i ricorrenti TRC. L’unica cosa a non l’averla resa una debacle totale era stato l’intervento dell’ASL che, momentaneamente, aveva sospeso il lavori. Si è ricominciato proprio dall’Azienda Sanitaria Locale che ha prelevato e repertato campioni di amalgama di cemento per assicurarsi che, oltre alla tettoia, non ci fosse altro materiale pericoloso per la salute.
Uno scrupolo? Se si è stato uno scrupolo inutile perché i lavori non hanno aspettato certo i 20 giorni necessari per le analisi dei campioni. Dopo la rimozione della tettoia in Eternit, quella rotta il giorno prima, i lavori sono proseguiti come se nulla fosse.
A proposito di scrupoli inutili. Prima di andarsene il funzionario dell’Asl ha spiegato le disposizioni di legge in merito agli accorgimenti da usare per ogni azione nei confronti della Tettoia. Tuta di protezione con cappuccio alzato, mascherina, guanti etc. etc. Ancora doveva salire in macchina che ridanciani operai stavano già menando martellate al sottotetto in braghette corte. Protetti dall’intercapedine? Non sembrava da come tremava sotto ogni colpo la tettoia di Eternit.
20130808_102009Avete mai notato come sembrano inutili le formalità quando le conseguenze di un’azione incosciente si potranno vedere solo vent’anni dopo. A dire la verità a volte sembrano addirittura stupide… cosa vorrebbe dire che una persona si barda come un palombaro per raccogliere due sassi da terra e poi un’altra decina pascola sulla macerie come fossero campi in fiore?
Comunque. Tutto finito? Non saprei. In questi due giorni ho visto il capocantiere di Agenzia Mobilità assumersi a muso duro diverse responsabilità piuttosto gravose. Ce ne sono alcune che a prima vista sembrano proprio degli illeciti che non mancheranno di avere conseguenze, ma, probabilmente, lo stipendio di chi le ha agevolate sarà adeguato.
Per quanto riguarda noi di Citizen, in realtà più fan di Zorro che giornalisti, ci vediamo alla prossima ingiustizia. Certo abbiamo una tastiera e non una spada, ma sapete come si dice no..? O forse quella era una penna.

Davide Cardone

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.