Castiga Poveri

Castiga Poveri

CatturaA volte mancano le parole per descrivere la sensazione che si prova di fronte a certi avvenimenti. Descrivere la situazione è facile: il Guardaroba Solidale, il punto di raccolta dei generi di prima necessità, gestito dai senzatetto per i senzatetto è stato multato di 169,00€ per un’indebita occupazione del suolo pubblico. Il miracolo di muovere i vigili dalle redditizie strisce blu l’hanno fatto, secondo la versione ufficiale, un esposto e la segnalazione di “cittadini”.

Va detto che quel banchetto di solidarietà si trova lì da fine novembre 2015, da quando cioè fu sgomberata la sua sede naturale, il Villino Ricci. Il guardaroba solidale si era spostato alle spalle dello stabile a ricordare quello come luogo di un’evoluzione nella consapevolezza della cittadinanza ed infatti, dato il successo dell’iniziativa, un diverso modo di sentire la questione si è fatto notare. Forse troppo, almeno per chi detiene il “primato” della carità.

Tirato per la giacchetta l’Assessore Sadegholvaad si giustifica dicendo che ci sono luoghi più adatti per questo tipo di iniziative. Già… peccato che il consiglio sia stato preceduto da un bel verbale di 169,00€. Mi raccomando non ditegli 180€, com’era stato comunicato in un primo momento,  11€ cambiano tutta la faccenda, tanto che sono stati oggetto di immediata precisazione.

Hanno ragione. 11€ per una persona senza una casa sono tantissimi, a volte 1€ rappresenta addirittura la differenza tra la vita alla morte. Non venite a dirmi che non sono stati multati gli Homeless, ma la volontaria che li aiutava, informatevi prima di chi sia e di quante risorse personali metta per dare il suo contributo.

Centosessantanove euro di multa alla povertà. E’ questo che è successo, non nascondiamoci dietro un dito. Ci si potrebbero fare delle magliette ad imperitura memoria di questo sfregio. Nel frattempo non ci resta che sottolineare ancora una volta come tutto questo faccia parte di un cortocircuito amministrativo difficilmente risolvibile fintanto  che la medesima persona detiene la dirigenza sia della Polizia Municipale che degli Affari Sociali. Molte sono state le situazioni in cui questi due uffici sono apparsi confliggenti per decisioni simili a quella di cui stiamo parlando qui e, inevitabilmente, sono state quelle di un potere esecutivo e non certo quelle di uno strumento del Welfare. L’ambiguità genera ambiguità.

P.S.

A quelli che dicono che sono un privilegiato perché non pago bollette e tasse, farei provare non dico un anno, ma una sola settimana della mia vita.” [Rudy – Homless del Guardaroba Solidale]

05730130ff8cbcaee11a47d1a3b7439a

 

@DadoCardone

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.