#2 Comunicato Clandestino.

china-china-the-flag

Posso connettermi solo di rado e a rischio della vita … la fuori c’è ancora qualcuno?

Per noi della Repubblica Popolare Riminese è molto difficile avere notizie dal resto del mondo. Usualmente alcuni di noi, impiegati in lavori di confine, possono cogliere qualche segnale al di la dei ponti. Purtroppo però Gna Tze Tung ha dato ordine di abbatterli.

Lo so.. vi starete chiedendo perché non reagiamo a questo ennesimo sopruso. Sappiate che non è facile, perché il direttivo della Dinastia Hera ci tiene sotto pressione subliminale e molti di noi non capiscono cosa succede veramente.

Facciamo l’esempio del ponte sulla statale, quello che per voi, la fuori, è solo un pezzo della SS16. Una mattina ci siamo trovati in mezzo alla strada, senza preavviso, un checkpoint Anas, che dalle nostre parti sono come i vostri Ninja: quando agiscono nemmeno Gna Tze Tung ne sa niente o almeno così dice. Anche se ultimamente troppe cose succedono a sua apparente insaputa. Fatto sta che se incocci nei corpi speciali Anas l’altro capo dell’attraversamento diventa un miraggio.

Per ogni ponte interdetto poi ci fanno l’omaggio di una rotonda in modo da farci girare su noi stessi come degli stupidi criceti. Non pensate sia facile combattere contro le menti di Mel Hu Xi e Fu Cagnon.. riescono a non farti capire niente dei loro piani. Ad esempio.. Fu Cagnon ha diverse residenze imperiali a sua completa disposizione, ma, se chiedi a lui, la Grande Fiera è addirittura un mezzo di guadagno e il Paladebit, una strana costruzione a forma di gigantesco bivalve, serve a tante altre cose che non siano gare di Jodel (l’eco è perfetto), ma noi in quella cozza gigante ci abbiamo visto solo delle cheerleader bionde è un po’ chiappone.

Tutto quello che ci fanno passare (e pagare),  è per far venire i Russi, garantito dal Direttivo. Li chiamano Turisti e dicono che ci portano una cosa che si chiama Indotto. Non so cosa sia, ma deve essere qualcosa che li induce a stabilirsi qui come badanti o gestori di mercatini sulle statali dove si vendono cazzate e, piuttosto frequentemente, procuratori di altre badanti.

Noi popolo della R.P.R. siamo molto preoccupati. Sentiamo che da voi li in Italia ogni carcerato costa più di 100€ al giorno. Da noi un turista con 20€ ha un posto letto e tre pasti al giorno. Abbiamo timore che per sostenere la propaganda  dell’Indotto i carcerati Italiani vengano messi a dimora nei nostri alberghi, infatti alcuni di noi hanno mandato i figli a studiare da secondino.

Gna Tze Tung che spiega a degli operai la perfetta inclinazione di un ombrellino da cocktail
Gna Tze Tung che spiega a degli operai la perfetta inclinazione di un ombrellino da cocktail

Parlo sempre di “alcuni di noi”, ma non lo faccio perché  la maggior parte si disinteressa di come stanno riducendo la Repubblica Popolare Riminese.. Il Riminesi hanno buon cuore, ma la propaganda di Gna Tze Tung mantiene un ritmo febbrile. Pare sia più fotografato del figlio di Balotelli e questo grazie a dei veri e propri “cecchini” che lo fotografano in continuazione per cogliere le movenze più naturali e a dipendenti U.R.P (Ufficio delle Relazioni con il Popolo) laureati in Instagram. Un esempio: abbattono un gabinetto in spiaggia? Lui corre a metterci una mano sopra e il giorno dopo la rete della R.P.R. è invasa dalla foto dell’evento con la sua dichiarazione : “da qui parte la ricostruzione di Rimini Nord”. Uno sfinimento.

Ora devo interrompere il collegamento, non posso tenerlo troppo attivo se no potrei venir scoperto. Se riuscirò ancora a collegarmi vi parlerò di quello che ci fanno respirare, delle vite infinite di Fu Cagnon e del Drago di Costa di Mel Hu Xi.

P.S.

Se non mi doveste più leggere …. Speriamo che sia a causa di un vostro difetto della vista e non di un mio arresto, perché qui da noi, per il mio reato, ti mettono alla visione forzata  della vostra trasmissione 8 e mezzo la volta dell’ospitata di Gna Tze Tung. (che noi chiamiamo” Piadina e Delirio dalla Gruber”)

Dado Card Hong

[@DadoCardone]

Share

Un commento su “#2 Comunicato Clandestino.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.